Scarica argomento formato PDF


Un Inglese, un italiano e …

la Comunicazione

 

 

Roma, 12 Maggio 2009, ore 07:30

Marco, uno studente universitario, come ogni mattina, si sta dirigendo verso la facoltà e, imbottigliato nel traffico, ascolta la radio.

Una notizia cattura la sua attenzione:

“Gordon Brown, insieme a numerosi parlamentari inglesi, è sospettato di aver utilizzato del denaro pubblico a scopi prettamente personali.”

Gli torna in mente quella discussione fatta ad Ibiza, circa in anno fa, con John, anche lui studente universitario, iscritto alla facoltà di legge a Londra.

Aveva conosciuto John in Spagna, durante una vacanza, con un gruppo di amici e, visto che lui voleva migliorare il suo inglese, mentre John stava imparando l’italiano, si sono scambiati numero di telefono ed email, con l’intenzione di comunicare tra loro in via amichevole e nel contempo, esercitarsi ognuno nella lingua che stava studiando.

John era stato molto critico nei confronti dell’Italia, parlando della corruzione politica, come di una macchia indelebile che marchiava il “Bel Paese”.

Quale migliore occasione per prendersi una piccola rivincita?

 

Marco prende il telefono e compone il numero del suo amico inglese:

Cellulare  M.- Ciao John. Come va?

Cellulare   J.- What a nice present! What’s the honour of this calling?

Cellulare  M.- Beh! Era un po’ che non ci sentivamo e volevo sapere come stavi.

Cellulare   J.- Nothing bad! Here, it’s all good, just the time xxx I’ve had my big feed of fog and I’m waiting that the London rain moisten my clothes

Cellulare  M.- Ascolta. Sto andando all’università, ed alla radio ho sentito la notizia su Gordon Brown. Perché non ci sentiamo stasera su Messenger, così mi fai sapere cosa ne pensi?

Cellulare   J.- Ok. So I’ve the time to go on the Time’s site and to download some reports about the argument. See you on the web. Hi.

 

Corre l’obbligo di ricordare l’accordo di Ibiza: i due avrebbero comunicato ognuno nella propria madrelingua, senza eccezioni o strappi alla regola, altrimenti, il loro proposito di approfondimento ed esercitazione sarebbe stato vano.

 

 

Roma, 12 Maggio 2009, ore 21:15

Marco è al computer a navigare su Internet, quando riceve una emai l:

John to Marco - Tesina-La Comunicazione-Inglese

 

 

Entrati in comunicazione con i loro nickname, inizia la discussione :

Messenger  M.- Ciao, “uomo della pioggia”. Che mi dici di Gordon?

Messenger   J.- Here is popped a scandal of biblical proportions! All the newspaper are talking about it! The “fat” and his armchair friends did it very big!

I read on a forum that the list of all the expenses has been dropped in a taxi; so it’s happened what it’s happened.

The taxi driver, knew what he had in his hands, he sold the list to all the mass media, popping a scandal.

The blogs are in ferment, they don’t speak of other! Newspapers and televisions tried  to hide the truth, but the web doesn’t allow any occultation: all the truth is revelling!

On the official website, I read that the first minister want to return all the money he stolen

Messenger  M.- L’ho sentito anche io, ma ti sembra giusto che la passi liscia così?

Messenger   J.- The “classic” mass media wants to put some water on the fire, but the web, the people, thinks he must come back home. I agree with them.

Messenger  M.- Ti ricordi le critiche, giustissime, che hai fatto l’anno scorso ad Ibiza, sulla corruzione della politica italiana, “mani pulite”, ecc..?

Messenger   J.- You’re right. I know where you want to parry! I correct the throw and I say that all the politic world is corrupted and corruptible . The English or the Italian isn’t the problem, but the thirst of power that brings the politicians of all over the world to some unseemly and serious attitudes.

The occasion makes the man thief.

Messenger  M.- Mi dispiace per voi, ma sono comunque contento che tu ti sia ricreduto sugli italiani o che almeno non consideri più la corruzione una nostra prerogativa.

Messenger   J.- But, we should speak about other. When do you want to have a trip to London and its neighbourhoods?

Messenger  M.- E cosa vengo a vedere, la nebbia?

E quanti ombrelli dovrei portarmi?

Messenger   J.- Now, you are discriminating! It’s true that you live in Rome, the “caput mundi”, the city with most art operas, but London has its why, too!

I send you something to examine about some places you can visit. Let me know if you change idea about the trip

Messenger  M.- Ok! Zippami un po’ di immagini e commenti, ci penso e ti faccio sapere.

Messenger J.- Hi. I’ll call you

 

Marco è soddisfatto, la sua piccola e bistrattata Italia oggi ha segnato un punto a suo favore.

 

 

Roma, 13 Maggio 2009, ore 22:40

Marco riceve una email :

John to Marco 2 - Tesina-La Comunicazione-Inglese

 

 


 

Contenuto del file London.zip:

 

London Eye Flight

London Eye Flight - Tesina-La Comunicazione-Inglese

A flight on the London Eye, the world's highest observation, is an unrivalled experience. As you rise to an incredible 135 metres above the River Thames, the 30 minute rotation provides stunning panoramic views of the city and reveals parts of London which are simply not visible from the ground. For a truly stunning view, visit at sunset or after dark and see the city awash with colour and famous landmarks floodlit. Each capsule is fully enclosed, air-conditioned and holds up to 25 passengers with bench seating provided.

 

 

Tower of London

Tower of London - Tesina-La Comunicazione-Inglese

Founded by William the Conqueror in 1066-7 and enlarged and modified by successive sovereigns, today the Tower of London is one of the world's most famous and spectacular fortresses and home to the Crown Jewels Discover its 900-year history as a royal palace and fortress, prison and place of execution, mint, arsenal, menagerie and jewel house.

 

Tower Bridge Exhibition

Tower Bridge Exhibition - Tesina-La Comunicazione-Inglese

Tower Bridge has stood over the River Thames in London since 1894 and is one of the finest, most recognisable bridges in the World. At the Tower Bridge Exhibition you can enjoy breath-taking views from the high-level walkways and learn about the history of the Bridge and how it was built. You can then visit the Victorian engine rooms, home to the original steam engines that used to power the bridge.

 

 

London Dungeons

London Dungeons - Tesina-La Comunicazione-Inglese

TTransport yourself back to the darkest moments in the capital's history within the deep depths of the London Dungeon. Live actors, shows, rides and interactive special effects ensure that you face your fears head on in this unique experience. Everything that you see is based on real historical events from Jack the Ripper, to the Great Fire of London, torture and the plague. With two scary rides the London Dungeon provides a thrilling and fun experience that will leave your family screaming for more! Ninety minutes of thrills and chills... are you brave enough?

 

 

Kensington Palace

Kensington Palace - Tesina-La Comunicazione-Inglese

Kensington Palace has been a royal residence since 1689 and part of the palace remains a private residence for members of the Royal Family today. Visitors can explore the magnificent State Apartments and the Royal Ceremonial Dress Collection, which includes dresses worn by Diana, Princess of Wales. Package includes multilingual sound guide in English, French, German, Italian and Spanish


London Zoo

London Zoo - Tesina-La Comunicazione-Inglese

Set in leafy Regent’s Park, London Zoo is the perfect day out for the whole family. Visit the new exhibit 'Into Africa' where you will come eye to eye with some of Africa's most unusual animals including Giraffes, Zebras and African hunting dogs.
YYou can 'Meet the Monkeys'; an exciting monkey walk-through experience, or enter Butterfly Paradise; where you'll have the chance to enjoy the beauty of butterflies as they fly around you.


Hampton Court

Hampton Court - Tesina-La Comunicazione-Inglese

HHampton Court Palace promises a magical journey back through 500 years of royal history. Discover the magnificent State Apartments of Henry VIII and William III and the priceless collection of Royal paintings. Explore 60 acres of immaculate riverside gardens and lose yourself in the world-famous maze. Package includes a daily programme of activities and a multilingual sound guide in English, French, German, Italian, Spanish and Japanese. There are also sound guides for the whole family to enjoy..


Shakespeare’s Globe Theatre Tour & Exhibition

Shakespeare’s Globe Theatre - Tesina-La Comunicazione-Inglese

Explore the remarkable story of the Globe theatre, which brings Shakespeare’s world to life. As a visitor to the exhibition you’ll discover how shows were produced in the theatres during Shakespeare’s time, from writing and rehearsals to music, dance and performance.

A visit to the Exhibition includes a guided tour of the theatre where guide-storytellers take you on a fascinating half-hour tour of the auditorium and on a journey through time to Elizabethan London.

 

 


 

Roma, 13 Maggio 2009, ore 23:50

Marco risponde alla email di John:

Marco to John - Tesina-La Comunicazione-Inglese

 

 

 

 

 

Roma, 14 Maggio 2009, ore 00:25

Marco riceve un SMS :

SMS - Tesina-La Comunicazione-Inglese

 

 


5.1  Ordinamento dello stato inglese

L’attuale denominazione di “Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord” risale al 1922 e fece seguito alla creazione dello Stato libero d’Irlanda. Il Regno Unito è una monarchia costituzionale ereditaria . Il sovrano britannico è il capo dello stato, del sistema giudiziario, delle forze armate e delle chiese anglicana e scozzese. L’ordinamento dello stato britannico è basato su documenti parlamentari (tra cui il Parliament Act del 1911 e lo Statuto di Westminster del 1931), su alcuni documenti storici (tra cui la Magna Charta del 1215 e il Bill of Rights del 1689) e sulla Common Law.

 

Potere esecutivo

Le funzioni esecutive, nominalmente conferite alla Corona , di fatto vengono esercitate da un gabinetto presieduto dal premier, nominato dal sovrano nella persona del leader del partito di maggioranza. Il governo è responsabile del suo operato di fronte al Parlamento.

 

Potere legislativo

Il sistema legislativo è basato su un Parlamento composto da due camere. La Camera dei Lord ( House of Lords ) è attualmente composta da 713 membri (detti Peers, “Pari”) nominati a vita dal sovrano; riguardo alla Camera dei Lord è in corso un processo di riforma, che potrebbe portare alla sua sostituzione con una camera alta elettiva. La Camera dei Comuni ( House of Commons ) è composta da 646 membri eletti a suffragio universale per un termine di cinque anni. Hanno diritto al voto tutti i cittadini a partire dai 18 anni di età.

 

Potere giudiziario

Il sistema giudiziario britannico è basato sulla Common Law . La Camera dei Lord è la massima corte d’appello e impiega solo giudici e giuristi professionisti. La pena di morte è stata del tutto abolita nel 1998 per i reati ordinari (dal 1969 l’omicidio non era punibile con la pena capitale); dal 2001 non è prevista neanche nei codici militari.

 

Istituzioni periferiche

L’Inghilterra è suddivisa in 148 unità amministrative (78 distretti e 70 contee); il Galles in 22 distretti; la Scozia in 32 distretti; l’Irlanda del Nord in 26 distretti.

 

Difesa

Il servizio militare è interamente volontario ; le forze armate contano 205.890 effettivi (2004). Il paese dispone di armamenti nucleari .

 


5.2  Ordinamento dello stato italiano

Istituzioni

L'Italia è una repubblica parlamentare. La forma repubblicana dello Stato fu decisa con il referendum del 2 giugno 1946, con il quale il popolo italiano abolì la monarchia a favore della repubblica.

La Costituzione della Repubblica è la legge fondamentale e fondante della Repubblica Italiana. Fu approvata dall' Assemblea costituente il 22 dicembre 1947, promulgata dal Capo Provvisorio dello Stato Enrico De Nicola il 27 dicembre 1947, ed entrata in vigore il 1º gennaio 1948.

Essa contiene i principi fondamentali della Repubblica, i diritti e i doveri dei cittadini e prescrive l'ordinamento della Repubblica.

Il presidente della Repubblica è la massima carica dello Stato e rappresenta l'unità nazionale. Viene eletto ogni sette anni dal Parlamento in seduta comune integrato dai rappresentati regionali. Non ha un ruolo di indirizzo politico, ma la Costituzione gli affida comunque funzioni di natura legislativa, esecutiva e giudiziaria. Nei periodi di stabilità politica il suo ruolo si riduce nei fatti a funzioni rappresentative e di monitoraggio. I poteri assegnategli dalla Costituzione, però, fanno sì che il ruolo del Presidente della Repubblica acquisisca d'importanza nei casi di instabilità politica o deriva istituzionale dello Stato.

Il potere legislativo statale è affidato ad un Parlamento bicamerale costituito dalla Camera dei Deputati (630 deputati) e dal Senato della Repubblica (315 senatori eletti più i senatori a vita). Le Camere sono elette a suffragio universale (attualmente la legge elettorale prevede una ripartizione dei seggi tra i candidati delle varie liste bloccate concorrenti in proporzione ai voti ottenuti, con un premio che assicuri la governabilità alla coalizione di liste più votata). In Italia vige il bicameralismo perfetto : le Camere hanno le stesse funzioni e gli stessi poteri. Una legge deve essere approvata nello stesso testo da entrambe le Camere. In caso di contrasto tra le Camere la legge non viene approvata. Di conseguenza le leggi elettorali delle due Camere sono abbastanza simili per evitare che un loro diverso orientamento politico paralizzi il Parlamento. Tale sistema è stato ideato affinché vi sia una maggiore ponderazione della classe politica nell'approvare le leggi. Le Camere durano in carica 5 anni, ma il Presidente della Repubblica può scioglierle anticipatamente.

Il potere esecutivo spetta al Governo , all'interno del quale, secondo l'art. 92, c. 1 Cost. possono distinguersi diversi organi: il presidente del Consiglio dei Ministri , i Ministri e il consiglio dei ministri , che è costituito dall'unione dei precedenti organi. I Ministri sono responsabili singolarmente degli atti del loro dicastero e collegialmente degli atti del Consiglio dei Ministri. Il Presidente del Consiglio dirige la politica del governo, ma all'interno del Consiglio è primus inter paris con i suoi colleghi. Tuttavia le sue dimissioni provocano le dimissioni dell'intero governo. Il Presidente della Repubblica, a seguito di consultazioni con i maggiori leader politici, nomina il Presidente del Consiglio e, su proposta di questo, i Ministri. Successivamente alla sua entrata in carica il Governo deve presentarsi in Parlamento ed ottenere da entrambe le Camere un voto di fiducia. In qualunque momento un voto di sfiducia di una Camera costringe il Governo alle dimissioni. Poiché i Ministri non sono revocabili, talvolta per costringerli alle dimissioni si procede in una delle due Camere ad un voto di sfiducia individuale.

Il potere giudiziario (sia quello inquirente che quello giudicante) è esercitato dalla Magistratura che costituisce un ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere. I magistrati ordinari sono titolari della funzione giurisdizionale, che amministrano in nome del popolo. Il Consiglio Superiore della Magistratura, eletto per 1/3 dal Parlamento in seduta comune e per 2/3 da tutti i magistrati e presieduto di diritto dal Presidente della Repubblica, ha compiti di autogoverno della Magistratura, svincolandolo totalmente dalle influenze del governo.

La Corte costituzionale svolge la fondamentale funzione di garante della Costituzione. I suoi compiti principali sono quelli di giudicare la costituzionalità delle leggi e di dirimere i conflitti di attribuzione tra gli organi dello stato. Essa dunque può annullare le leggi in contrasto con la lettera o lo spirito della Costituzione e può decidere l'interpretazione univoca della stessa. La Corte Costituzionale è eletta per 1/3 dal Parlamento in seduta comune in rappresentanza del potere politico (legislativo ed esecutivo), per 1/3 dalle alte magistrature dello stato in rappresentanza del potere giudiziario e per 1/3 dal Presidente della Repubblica (scelti in maniera super partes)

 

Amministrazione

L'amministrazione della cosa pubblica è suddivisa tra lo stato , le regioni e gli enti locali ( province e comuni , più comunità montane, unioni di Comuni e circoscrizioni ), secondo i principi di sussidiarietà, differenziazione ed adeguatezza (art. 118 Cost.).

 

Suddivisione

La Repubblica Italiana si compone di 20 regioni, di cui 5 (Sardegna, Sicilia, Trentino-Alto Adige, Valle d'Aosta e Friuli-Venezia Giulia) a statuto speciale, 110 province (alcune in fase di allestimento) e 8101 comuni. Le città metropolitane, enti locali di estensione intermedia tra province e comuni, non sono ancora state istituite.